Comunicazione e Potere Posts

NeuroMarketing tra apocalittici e integrati

NeuroMarketing tra apocalittici e integrati

Cosa succede alla nostra attività cerebrale quando guardiamo uno spot o effettuiamo la nostra scelta d’acquisto? E’ realmente possibile ottenere queste preziose informazioni? Rendono i consumatori co-creatori di valore o li riducono a cavie da laboratorio? L’approcio di neuromarketing risulta quindi attraversato da diversi quesiti che sfociano, alla fine, in due classiche posizioni: gli apocalittici e gli integrati. 

Google Contributor e il business della privacy

Google Contributor e il business della privacy

Di pubblicità il web è sempre pieno

È risaputo ormai che mentre navighiamo su internet siamo vittime di migliaia di pubblicità e cediamo migliaia di nostre informazioni, che verranno rivendute agli inserzionisti.

Ora Google lancia un nuovo servizio chiamato Contributor, attraverso il quale è possibile pagare un contributo per non visualizzare la pubblicità sul web e per non essere tracciati, questo a tutela della propria privacy.

Italywifi, per Paese connesso

Italywifi, per Paese connesso

Fare dell’Italia il Paese più collegato al mondo

Quante volte ci capita è capitato di trovarci fuori casa e aver bisogno di una connessione wifi, perché vorremmo collegare il nostro tablet, oppure perché la connessione dati del nostro cellulare è instabile, o semplicemente perché abbiamo dimenticato di ricaricare il cellulare. Ebbene siamo a un passo dalla connessione wifi libera e illimitata disponibile nei luoghi pubblici in Italia.

Intervista a “Webcomm”, il Team della Comunicazione Web del PE

Intervista a “Webcomm”, il Team della Comunicazione Web del PE

Il Parlamento Europeo possiede una Strategia di Comunicazione concreta, efficace e estremamente studiata. Abbiamo avuto la possibilità di intervistare il team di Webcomm, il gruppo che cura la comunicazione sul Web del Parlamento. La squadra è composta da giovani di tutte le nazionalità, ben preparati sulle dinamiche di comunicazione online, i quali sono riusciti nell’intento di dare al PE uno stile di comunicazione trasversale, multilingua e soprattutto lontana dai semplici comunicati stampa monodirezionali. In particolare, abbiamo approfittato della loro disponibilità per porre alcune domande sulla gestione della campagna istituzionale in merito alle elezioni appena trascorse.

 

È appena finita l’elezione degli Europarlamentari e l’attenzione mediatica e di pubblico di tutto il continente era rivolta verso di voi. Quando avete cominciato a pianificare la strategia e quali i primi problemi riscontrati?

La campagna elettorale è stata costruita in 4 fasi. La prima è iniziata il settembre scorso, il giorno dello Stato dell’Unione, il discorso annuale pronunciato dal Presidente della Commissione europea in Parlamento. Portare avanti una campagna di comunicazione in 28 Stati membri e in 24 lingue necessita molta coordinazione. I primi brainstorming sulla campagna erano iniziati già nell’autunno del 2012.

La Comunicazione del Parlamento Europeo (Parte I)

La Comunicazione del Parlamento Europeo (Parte I)

La comunicazione istituzionale del Parlamento Europeo è estremamente articolata e complessa, ma molto efficace e puntuale. In attesa dell’intervista che uscirà su questo blog al team della comunicazione digitale proprio del PE, vi proponiamo una piccola panoramica (molto veloce) della loro strategia che ha visto il suo apice durante le scorse elezioni.

Act, React, Impact

La campagna di sensibilizzazione verso le tematiche e l’operato del Parlamento Europeo cominciano nel settembre 2013, con la diffusione del claim “Act, React, Impact”: un video emozionale e toccante viene caricato sul canale youtube ufficiale del Parlamento Europeo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi