Marketing della memoria: vintage ma non solo

Marketing della memoria: vintage ma non solo

C’è un bambino di 5 anni che aspetta impaziente la sua merenda preferita dalla mani della madre. Quello stesso bambino, ormai adolescente, condivide poi quella stessa merenda con i suoi compagni classe e successivamente con i gruppi studio universitari. Un prodotto che ci ha accompagnato nella crescita, e che spesso coincide con il nome Nutella: esempio del legame che alcuni brand sono riusciti a intrattenere con i nostri ricordi, influenzandone le scelte di acquisto.

Blue Monday-Storia del lunedì più triste

Blue Monday-Storia del lunedì più triste

Com’è iniziata la vostra settimana? Per dirla tutta, già che sia cominciata una nuova settimana  porta di per sé un attimo di svogliatezza, ma questo lunedì sembrava ancora più particolare.

Lunedì 16 gennaio 2017 si proponeva come la morte nera dei lunedì, stando alle testate più importanti.

Stiamo parlando del cosidetto Blue Monday o anche nominato, tra i meme che girano sui social, “mai na gioia day”.

Vanity Fail: l’errore natalizio

Vanity Fail: l’errore natalizio

Gli epicfail non vanno mai in vacanza, neanche a Natale. A ricordarcelo è Vanity Fair che dalla sua pagina Facebook lancia un invito ai suoi fan…che definire “poco gradito” sembra riduttivo.

Panettone Motta: vegano? No, grazie

Panettone Motta: vegano? No, grazie

Il periodo natalizio è per molte aziende il momento di spingere l’acceleratore sugli spot televisivi e come sempre ripetitività e frequenza sono i due pilastri su cui poggia la possibilità di ottimizzare il risultato finale: vendere.

Motta però quest’anno ha osato un pò più dei competitors, scegliendo l’ironia alle classiche e calorose immagini natalizie.

Il Natale a Casa Surace

Il Natale a Casa Surace

Ti siedi sulla valigia per chiuderla, un classico. Prendi un treno, un aereo, un autobus e carico come un asinello ti dirigi verso casa.

Ad aspettarti c’è una casa piena di luci, la mamma che ti vede sciupato e la nonna che ha già messo a bagno il baccalà per il ventiquattro sera. Da friggere in pastella, ovviamente. Parenti festosi che ti abbracciano e iniziano chiederti :

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi